I viali della vita

Percorsi, Difficoltà e Testimonianze
 
IndicePortaleCalendarioGalleriaFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividi | 
 

 il rapporto con noi stessi...

Andare in basso 
AutoreMessaggio
stella lucente
Visitatore
Visitatore
avatar

Numero di messaggi : 30
Età : 34
Data d'iscrizione : 21.01.08

MessaggioTitolo: il rapporto con noi stessi...   Sab Gen 26, 2008 12:37 pm

apro questo argomento per sapere voi come siete con voi stessi
io credo di essere un po complessata perchè non mi sono mai piaciuta ne caraterialmente ne fisicamente,credo di essere un po strana.. avvolte quando sono con delle persone che non conosco o magari conosco appena mi chiudo in me stessa e non parlo per paura di rendermi antipatica e di non piacere..mi accorgo che in chat sono diversa e parlo moltro di più..che infondo con le persone che mi conoscono da tanto posso dire che parlo abbastanza anzi forse troppo..
guardandomi allo specchio non esiste mai un complimento mai una volta che vedo qualcosa di positivo in me,io non sto bene con me stessa e ci sono pure dei momenti che mi sento inutile malinconica...
ma è normale??
che devo fare per star bene con me stessa??
ora vorrei sapere voi come siete.. grazie

smack stella
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
bunny
Opinionista
Opinionista
avatar

Numero di messaggi : 105
Data d'iscrizione : 20.01.08

MessaggioTitolo: Re: il rapporto con noi stessi...   Sab Gen 26, 2008 4:38 pm

Cara stella, essere "complessi" purtroppo fa parte del genere umano e ci rende speciali anche per questo.
Se dovessi raccontare di me....si farebbe notte!!! ci provo...

Anche io come te mi sono sempre definita "strana".Alle volte pensavo persino di essere "diversa"dall'intero genere umano...Ma poi ho capito che ciò dipendeva dal fatto che non mi conoscevo bene, non abbastanza.
Ho sofferto parecchio a causa di com'ero...sono entrata in crisi seguita da una forte depressione.Pensavo di essere inutile,di non piacere a nessuno, di non vivere.Pensavo (nonostante ne avessi contraria dimostrazione) che nessuno mi volesse bene.Ero gelosa di chiunque mi mostrasse un pò daffetto, ero gelosa di mio padre, dei miei amici, la prendevo malissimo se si avevano dimostrazione d'affetto per qualcuno che non fossi io...
In pochi si accorsero della mia sofferenza.Fortunatamente, uno dei miei più grandi difetti si rivelò alla fine una cura. Ero estremamente orgogliosa ( elo sono molto di più adesso) e ciò mi ha permesso di non "cadere".Non volevo che gli altri notassero le mie debolezze enn volevo avere aiuti esterni.
Così, con molta fatica mi rialzai piano piano...cominciai a scrivere pagine e pagine di diario e confrontarmi con chiunque incontrassi sulla mia strada...
Alla fine credo che sia stato tutto un percorso che mi ha portata a come sono oggi.
E oggi sono così:
Combatto ancora con me stessa.Tengo fortemente legata l'altra me così da essere una sola cosa...Siamo in due...una è estremamente poco considerevole di se stessa: pensa di non piacere e guardandosi dentro sente di essere una cattiva persona.
L'altra ( che è quella che prevale in questo momento) è una donna estremamente orgogliosa che sa di essere così, punto e basta. E se qualcuno dovesse avere da ridire può prendere il suo"ridire" e ficcarselo dritto nel c...!!!! E' una persona ambiziosa, sognatrice, maliziosa, provocante,modesta,che ama...anche troppo!!!

Sono stata abbastanza chiara? Wink
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
bunny
Opinionista
Opinionista
avatar

Numero di messaggi : 105
Data d'iscrizione : 20.01.08

MessaggioTitolo: Re: il rapporto con noi stessi...   Dom Gen 27, 2008 9:20 pm

che devo fare per star bene con me stessa??

Beh, non sono tanto presuntuosa da pensare di avere la risposta... sicuramente sono sicura di una cosa, e cioè che, solo tu puoi dare il giusto equilibrio alla tua vita; sta solo in te la soluzione di ogni tuo problema...
Il non piacerti o la paura di renderti antipatica, secondo me deriva dal fatto che dai troppa importanza a quello che la gente pensa o che potrebbe pensare di te...parlo per esperienza personale. Nel momento in cui darai un calcio in c... a tutto e tutti, sono sicura che comincerai persino a piacerti.
A me nn è mai importato molto della gente. Il fatto che molte persone non facciano altro dalla mattina alla sera di giudicare e sparlare dei problemi degli altri, lo fa solo per evitare di pensare ai propri...quindi me ne sono sempre fregata... Ma c'è stato un momento della mia vita in cui pensavo molto al giudizio di una pensona in particolare. Tenevo tantissimo a lui e credevo che essere come lui avrebbe voluto potesse solamente facilitare tutto. In realtà è stato il caos perchè mi sono resa conto che mi comportavo esattamente come, credevo, lui volesse. E questo ha comportato l'annullamento, totale, della mia personalità...avevo messo da parte tutto:il mio modo solito di vestire, il mio atteggiamento verso gli altri, avevo paura di parlare e dire la cosa sbagliata o pensare qualcosa in contrasto con ciò che lui pensasse...avevo messo da parte il mio orgoglio, che da sempre è quello che mi ha tenuto in vita...e nel momento in cui stavo per mettere via anche la mia dignità...beh, lì è scattato qualcosa...non so di preciso cosa, ma è successo. Ho dato un calcio a tutto, persino ai miei sentimenti. Ed ho promesso a me stessa che mai e poi mai avrei commesso di nuovo lo stesso errore.IO SONO. IO VIVO. Io sono io, così come sono. C'è gente che mi ama per come sono e gente che mi odia per come sono....c'è gente che la pensa come me e chi no. Ma io sono così.
Sii te stessa. Se c'è gente che ti vuole bene e ti apprezza per quella che sei ( e sono sicura che ci sia) vuol dire che molto di buono c'è in te.
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Urus
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 82
Età : 45
Data d'iscrizione : 19.01.08

MessaggioTitolo: Re: il rapporto con noi stessi...   Lun Gen 28, 2008 1:44 pm

Nessuno è perfetto. Ognuno di noi ha dei difetti e siamo noi stessi ad accentuarli quando non li accettiamo. Prima di piacere agli altri dovremo imparare ad aprezzarci noi stessi, in modo che qualsiasi cosa possano dire gli altri, non ce ne può fregar dimeno.
Da piccoli, per evitare che saltino alla luce i nostri difetti, tendiamo ad attaccare queli degli altri, e non è che crescendo la cosa cambi. E' più facile guardare i difetti degli altri che imparare ad accettare i propri
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://ivialidellavita.forumattivo.com
bunny
Opinionista
Opinionista
avatar

Numero di messaggi : 105
Data d'iscrizione : 20.01.08

MessaggioTitolo: Re: il rapporto con noi stessi...   Lun Gen 28, 2008 2:59 pm

Urus1972 ha scritto:
Nessuno è perfetto. Ognuno di noi ha dei difetti e siamo noi stessi ad accentuarli quando non li accettiamo. Prima di piacere agli altri dovremo imparare ad aprezzarci noi stessi, in modo che qualsiasi cosa possano dire gli altri, non ce ne può fregar dimeno.
Da piccoli, per evitare che saltino alla luce i nostri difetti, tendiamo ad attaccare queli degli altri, e non è che crescendo la cosa cambi. E' più facile guardare i difetti degli altri che imparare ad accettare i propri


Caro Urus...la pensiamo TROPPO allo stesso modo io e te.... SARà UN BENE? Surprised
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Urus
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 82
Età : 45
Data d'iscrizione : 19.01.08

MessaggioTitolo: Re: il rapporto con noi stessi...   Lun Gen 28, 2008 8:32 pm

Dciamo che molte difficoltà nel aprezzarsi per quello che si è dipende dal fatto che dipendiamo dai giudizi altrui. Questo comporta una personalità apparente. Mi spiego meglio. Tendiamo ad annullare la nostra reale personalità per camufarci come la gente ci vorrebbe, questo è sbagliato.
Bisogna prima di tutto imparare ad accettarsi come si è, prenderne coscienza, accettare di se pregi e difetti (ricordiamoci che al mondo nessuno è perfetto). Solo dopo aver imparato ad accettarci e ad apprezzarci per quellco che siamo possiamo imparare a stare bene con noi stessi. Ritrovare il proprio equilibrio interior è molto importante nel rapporto con noi stessi. Per poterlo fare occorre smettere di dipendere dagli altri, imparare a stare bene con se stessi, una volta ritrovato il propio equilibrio, non ci sarà più giudizio negativo altrui che possa scalfirci.
Solo in quel momento siamo pronti a stare con qualcuno, ad afrontare un vero rapporto. solo imparando a conoscere noi stessi ci rendiamo conto veramente di cosa possa mancarci per essere più completi, per andare a stare meglio.
I passi sono semplici, guardarsi allo specchio, imparare a piacersi, incoraggiarsi, e amarsi. Voi siete così, se piacete bene, se non piacete sono problemi loro, non vostri.
Solo in questo modo salta fuori la vostra reale personalità, quella che tirate fuori solo con le persone fidate, e quando vi fanno sentire a vostro agio. Essere noi stessi sempre e comunque
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://ivialidellavita.forumattivo.com
bunny
Opinionista
Opinionista
avatar

Numero di messaggi : 105
Data d'iscrizione : 20.01.08

MessaggioTitolo: Re: il rapporto con noi stessi...   Lun Gen 28, 2008 9:18 pm

E' quello che ho detto anche io... :-)
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Urus
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 82
Età : 45
Data d'iscrizione : 19.01.08

MessaggioTitolo: Re: il rapporto con noi stessi...   Mar Gen 29, 2008 12:35 pm

bunny ha scritto:
E' quello che ho detto anche io... :-)

Vabbè, volevo partecipare....Wink
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://ivialidellavita.forumattivo.com
bunny
Opinionista
Opinionista
avatar

Numero di messaggi : 105
Data d'iscrizione : 20.01.08

MessaggioTitolo: Re: il rapporto con noi stessi...   Dom Feb 03, 2008 4:21 pm

Very Happy Certo Tesoro, è sempre un piacere sentire la tua opinione....

Ritornando al discorso di stella, lei dice: "guardandomi alla specchio...mai una volta che veda qualcosa di positivo..." Beh, posso dirti che secondome i pregi bisogna trovarli negli sguardi altrui....sono sicura che anche tu avrai i tuoi pregi, un consiglio: copri i difetti e scopri...tutto ciò che hai da scoprire! Wink
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
goccia di rugiada
Visitatore
Visitatore
avatar

Numero di messaggi : 6
Data d'iscrizione : 01.02.08

MessaggioTitolo: Re: il rapporto con noi stessi...   Mar Feb 05, 2008 12:04 pm

A volte credo di essere un pò insana....diciamo che il mio carattere crescendoè mutato parecchio....prima forse ero un pò la ragazzina stupida ke si faceva mettere i piedi in testa ....ora guai a chi ci prova....diciamo che alcune esperienze personali ti fanno crescere e soprattutto diventare più forte.....e il mio carattere ora mi piace....a volte sembro anke antipatica agli occhi degli altri....ma poi conoscendomi meglio cambiano opinione per fortuna......cmq anche io a volte mi chiudo in me stessa e ho i miei momenti di debolezza.....
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
bunny
Opinionista
Opinionista
avatar

Numero di messaggi : 105
Data d'iscrizione : 20.01.08

MessaggioTitolo: Re: il rapporto con noi stessi...   Mar Feb 05, 2008 1:54 pm

credo che i momenti di debolezza facciano parte dell'essere umano...l'importante è superarli.
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Urus
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 82
Età : 45
Data d'iscrizione : 19.01.08

MessaggioTitolo: Re: il rapporto con noi stessi...   Mar Feb 05, 2008 2:27 pm

Crescere, cambiare interiormente così come esteriormente, modificare alcuni lati del nostro carattere durante la crescita per effetto di alcuni avvenimenti, piacevoli e non, sono cose normalissime. Fanno parte di ognuno di noi. Credere di essere antipatici agli altri per il nostro modo di porci non credo sia un nostro problema ma loro, se essi sono così superficiali da dare pregiudizi prima di aver conosciuto meglio una persona non è un problema nostro.
Quello che conta veramente, è accettarsi prima di tutto noi stessi per quelo che siamo, amarci per come siamo, e stare bene con noi stessi senza dover dipendere da nessuno. IL resto poi verrà da se. Chi è veramente interessato a conoscermi non si ferma alle apparenze, ma cerca di farlo al di là del fatto che a prima impressione possa avergli dato l'impressione di essere "antipatico". Se così non avviene vuol dire che questa persona, non aveva alcuna intenzione di conoscermi veramente, ma aveva magari qualche altra idea sbagliata per la testa.
Sbagliati o no siamo tutti esseri umani, ognuno con i suoi pregi ed i suoi difetti, sono proprio questi a renderci unici. In caso contrario saremmo tutti dei cloni, privi di carattere, idee e personalità.
Per il quieto vivere, proprio per il fatto di essere tutti così diversi, abbiamo bisogno di regole, questo è solo per il nostro bene. Se ognuno di noi si comportasse verso gli altri senza alcun rispetto delle idee e delle persone il genere umano sarebbe estinto da un pezzo.
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://ivialidellavita.forumattivo.com
bunny
Opinionista
Opinionista
avatar

Numero di messaggi : 105
Data d'iscrizione : 20.01.08

MessaggioTitolo: Re: il rapporto con noi stessi...   Ven Feb 22, 2008 12:35 am

oddio può succedere di nn essere simpatici a tutti e quindi essere antipatici a qualcuno...ma francamente me ne frego , fossero questi i veri problemi!!!
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Urus
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 82
Età : 45
Data d'iscrizione : 19.01.08

MessaggioTitolo: Re: il rapporto con noi stessi...   Gio Feb 28, 2008 4:47 pm

Esiste una forma i antipatia istintiva, qiù legata a ciò che proviamo che a ciò che vediamo. Mi è capitato diverse volte da ettichettare una persona semplicemente per l'aspetto fisico o per il modo di porsi, poi conoscendo a fondo una di queste persone è poi diventata una degli amici più cari che ho tutt'ora. La simpatia o l'ampipatia cono condizioni, che si percepiscono nella comunicazione, credo dipenda tutto da noi e dal nostro attegiamento nei confronti degli altri. Molto però dipende anche da come Noi ci sentiamo di essere. Come se quello che proviamo e sentiamo dentro lo esternassimo agli altri, costringendo gli altri a vederci come noi ci vediamo. non so se ho reso l'idea
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://ivialidellavita.forumattivo.com
bunny
Opinionista
Opinionista
avatar

Numero di messaggi : 105
Data d'iscrizione : 20.01.08

MessaggioTitolo: Re: il rapporto con noi stessi...   Ven Feb 29, 2008 10:56 am

Urus1972 ha scritto:
Esiste una forma i antipatia istintiva, qiù legata a ciò che proviamo che a ciò che vediamo. Mi è capitato diverse volte da ettichettare una persona semplicemente per l'aspetto fisico o per il modo di porsi, poi conoscendo a fondo una di queste persone è poi diventata una degli amici più cari che ho tutt'ora. La simpatia o l'ampipatia cono condizioni, che si percepiscono nella comunicazione, credo dipenda tutto da noi e dal nostro attegiamento nei confronti degli altri. Molto però dipende anche da come Noi ci sentiamo di essere. Come se quello che proviamo e sentiamo dentro lo esternassimo agli altri, costringendo gli altri a vederci come noi ci vediamo. non so se ho reso l'idea

perfettamente!!! cheers
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: il rapporto con noi stessi...   

Tornare in alto Andare in basso
 
il rapporto con noi stessi...
Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» IL MANDALA PER CONOSCERE BENE BENE SE' STESSI O UN'ALTRA PERSONA
» Libri relativi al rapporto tra padre e figlio con difficoltà.
» Rapporto nazionale sull'attuazione della Convenzione di Aarhus
» Aut. Ordinaria e semplificata - Differenze per Rapporto di prova
» evoluzione rapporto

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
I viali della vita :: Le nostre esperienze :: Il rapporto con noi stessi-
Andare verso: